Siena quarta a livello nazionale per la qualità del sistema sanitario - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

Siena quarta a livello nazionale per la qualità del sistema sanitario

 

Ulteriori, importanti, riconoscimenti per Siena e la sua immagine di città a misura d’uomo giungono dalla classifica annuale de “Il Sole 24 Ore” sulla qualità della vita e dall’indagine condotta dall’Università “La Sapienza” di Roma per il quotidiano “Italia Oggi sette”.
La prima, che ha preso in esame il territorio provinciale, colloca Siena al quinto posto a livello nazionale, primo fra i capoluoghi toscani, ribadendo un trend ormai pluriennale.
Dall’analisi dell’ateneo romano emergono invece, in particolare, elementi di merito per il sistema locale della salute e dei servizi sanitari. Siena risulta, infatti, quarta grazie alla qualità complessiva delle strutture ospedaliere, alla buona dotazione di personale medico e infermieristico e a una diffusa disponibilità di posti letto nei reparti specialistici.
<<Nonostante i reiterati tagli strutturali al sistema sanitario nazionale – commenta il sindaco Bruno Valentini – e recependo lo spirito del modello riorganizzativo regionale, il nostro si sta qualificando come un esempio di vera integrazione ospedale-territorio, in grado di recepire al meglio i bisogni dei cittadini e di gestirli nelle strutture e con le forme più appropriate. Ben vengano, pertanto, tali riconoscimenti, che premiano scelte politiche e amministrative di medio e lungo termine: l’obiettivo del nostro mandato è quello di rilanciare le Scotte, non certo di smobilitarne strutture e funzioni>>.
Inevitabile, per l’assessore alla Sanità, Anna Ferretti, il riferimento alla recente decisione di un’apposita commissione regionale che, con criteri obiettivi, ha individuato Siena come una delle sei centrali operative uniche del 118, chiamata a servire anche le aree limitrofe: <<Abbiamo sempre sostenuto con forza le nostre motivazioni, sulle quali abbiamo registrato anche la convergenza dei gruppi consiliari, che si sono sempre basate su elementi di oggettività e non su logiche di campanile. Grazie ad un intenso percorso di confronto e collaborazione tra la dirigenza del 118 e i vertici aziendali delle Scotte, abbiamo ottenuto percorsi assistenziali di alta qualità nella cura delle patologie “tempo dipendenti”, per le quali diventa fondamentale la capacità di intervenire prontamente. Il nostro ospedale rappresenta, infatti, un’indiscussa eccellenza per pazienti con politraumi ed è punto di erogazione di una serie di interventi di alta specializzazione voluti dalla Regione, quali trapianti di cuore, reni e polmoni, chirurgia vascolare e neurochirurgia, stroke unit e neuroradiologia, patologie cerebrali acute, radiologia interventistica ed ematologia>>.
<<Continueremo a lavorare intensamente – conclude il sindaco Valentini – per uscire dalla crisi che sta colpendo la città e tutto il Paese, e questo tipo di attestazioni, che seguono il risultato virtuoso della candidatura a capitale europea della cultura per il 2019, ci spingono a proseguire verso la direzione intrapresa. Dobbiamo, infatti, valorizzare quelle eccellenze, sia a livello di patrimonio artistico e culturale, sia di professionalità, competenze e know how, che hanno sempre contraddistinto la nostra città: Siena ha tutto il potenziale per risollevarsi e tornare ad essere un punto di riferimento nello scenario nazionale, così come è sempre stata>>.