Istituito il tavolo comunale per le politiche di genere - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

Istituito il tavolo comunale per le politiche di genere

 

Deliberata, questa mattina dalla Giunta comunale, l’istituzione di un Tavolo per le politiche di genere. <<Uno strumento di concertazione, approfondimento e analisi di grande valore – ha affermato l’assessore alle Pari Opportunità Tiziana Tarquini – per la promozione della partecipazione democratica, e dove le azioni per il coinvolgimento dei cittadini nella costruzione delle politiche locali hanno al centro la valorizzazione delle differenze di genere>>.

I processi sociali, infatti, insieme agli sviluppi che da questi si originano hanno un diverso impatto e diverse conseguenze sugli uomini e sulle donne, per questo <<oggi più che mai, la necessità di intervenire per riequilibrare i differenti effetti che producono nei confronti di tutti gli attori, maschili e femminili>>.

Un Tavolo, dunque, con funzioni propositive e consultive verso l’Amministrazione e, quindi, verso lo stesso assessorato alle Pari Opportunità che lo presiede, con l’obiettivo di favorire e sostenere la piena integrazione delle donne nella vita politica, economica, sociale e culturale della città.

Per la Tarquini: <<Un organismo in grado di stimolare, anche, una concreta definizione di cittadinanza attiva. Cittadine attive per analizzare la nostra società e proporre azioni possibili per la costruzione di una comunità, dove la differenza di genere sia un valore e non un elemento penalizzante della condizione femminile.

Su tutte queste tematiche le componenti del tavolo (una rappresentante per: ogni ente e istituzione, della consulta degli studenti, di ogni coordinamento femminile delle OOSS e di categoria, oltre gli Ordini professionali, e di ogni associazione e gruppo femminile), potranno dare il loro contributo in base alle esperienze e professionalità acquisite>>. Così come le ragazze appartenenti alla consulta degli studenti che, sedendosi al Tavolo per la prima volta, arricchiranno il confronto, offrendo uno spaccato della loro realtà giovanile.